Tu sei qui

Inclusione degli alunni DSA

La legge n°170 del 2010 riconosce la dislessia, la disgrafia, la disortografia e la discalculia quali disturbi specifici di apprendimento, denominati DSA, che si manifestano in presenza di capacità cognitive adeguate e in assenza di patologie neurologiche, ma possono costituire una limitazione importante di alcune attività della vita quotidiana e del percorso formativo scolastico (art.1).

Per ogni alunno, il consiglio di classe o team, predispone annualmente un PDP (Piano Didattico Personalizzato). Questo documento, redatto dai docenti, è un patto educativo tra scuola, famiglia e specialisti.

Gli studenti con diagnosi DSA hanno il diritto di usufruire di misure dispensative e compensative, comprendenti strumenti e tecnologie specifiche e di una didattica individualizzata e personalizzata e di forme flessibili di lavoro scolastico